ACQUERELLI – RENZO FERRARINI

8La presenza dell’uomo è sempre avvertibile negli acquerelli di Renzo Ferrarini (1928-2001). Anche nei suoi bellissimi interni. Scenografie preparate ad ospitare la vita: il vino versato nel bicchiere, una tavola apparecchiata, fiori freschi in un vaso o un libro aperto sul tavolo testimoniano presenze.

Molto conosciuto a Mantova ed apprezzato per le vedute della città, si è scelto per questa mostra il Ferrarini intimista e il viaggiatore che anima le sue vedute con sagome lievi quasi che il medium dell’acqua suggerisca un velo alla loro consistenza. Leggerezza in dialogo con la grana grossa della carta fatta a mano che le conferisce struttura. Acquerelli di vedute colte con ogni luce, la stagionalità diviene pretesto per un uso completo delle gamme cromatiche a disposizione dell’artista: nel rosa trasognato di un’alba sul mare, nel cielo piovoso veronese, nella nevicata sul castello di Salisburgo o nel sole estivo che filtra nell’intricato fogliame delle Bertone.

L’acquerello, prima di assurgere a genere vero e proprio con Turner, era considerato un esercizio per fermare appunti visivi. La tavolozza si schiarisce o scurisce secondo l’epoca, l’atmosfera o l’opportunità. La luce filtra dalle persiane o dalla finestra spalancata su un giardino, secondo la sensibilità sollecitata da un’emozione atmosferica. La luce artificiale si confronta con quella naturale.

di Mara Pasetti

Durata della mostra: 13 marzo – 16 aprile 2016

All’inaugurazione sarà presente il mons. Roberto Brunelli che presenterà l’opera di Ferrarini.

Gallery B&B 1 Stile di Mara Pasetti — Via Calvi 51 , Mantova — www.1stile.com — tel. 3395836540

La mostra è aperta dal martedì al sabato dalle ore 16,00 alle 19,30 — Ingresso libero

Qui di seguito un video che propone una selezione di dipinti ad acquerello di Renzo Ferrarini.

Un evento a cura di