IL PROFUMO DEL LEGNO

negretti_0

Il 3 dicembre, in occasione dell’evento annuale della “bottiglia d’autore”, saremo ospiti dello showroom Negretti architettura d’interni. Uno studio di interior design che racchiude in una frase tradizione e mission.

Era il dopoguerra quando papà Achille, eccellente falegname con grandi capacità imprenditoriali, lasciò martello e pialla per mettere in piedi la FACAL, fabbrica articoli casalinghi e affini in legno. Poi, col tempo sostituì i prodotti lignei con le scale in alluminio, convertendo la produzione artigianale in industriale. E Massimo, il primogenito, ben presto entrò in azienda. Ma, si sa i giovani aspirano a creare qualcosa di proprio: e nel 1972 nacque lo studio d’arredamento, puntando sul design d’autore. In qualche modo era anche un ritorno alle origini, al profumo del legno e delle cere d’api per lucidarlo.

negretti_3

Erano gli anni della rinascita e i giovani sposi mettevano su casa scegliendo mobili solidi e di qualità che sfidassero il tempo. La Negretti da subito ebbe il vento in poppa. Alberto, il secondogenito, intanto si era laureato in architettura e fu pronto a subentrare al fratello quando questi decise di tornare ad occuparsi dell’azienda di famiglia, che per inciso oggi vanta un centinaio di dipendenti! Era il 1981 e un giovanissimo Alberto Negretti si impegnava a mandare avanti lo studio pur dovendo assolvere al servizio militare. Fortuna volle che fosse di stanza a Mantova e che dalla caserma riuscisse ad organizzare il lavoro: poi la sera, tornato a casa, sedeva al tecnigrafo e disegnava.

Con occhio attento alla qualità e alla filiera completa del prodotto: perché il cliente qui può sempre contare su arredamenti e servizi eccellenti. Sono 40 anni che la Negretti aggiorna la clientela sulle novità migliori di settore, sia che si parli di design che di normative o tecniche di installazione.

negretti_1

Seduto davanti a me Alberto con la moglie Laura e la figlia Alice, mi racconta dell’evoluzione dell’azienda , dei rifacimenti e investimenti sugli spazi espositivi che rispecchiano l’evoluzione del gusto della clientela. Da questa scrivania ha visto passare più d’una generazione, si è costruito una solida esperienza: poi, gusto innato e passaparola hanno fatto il resto.

Oggi i giovani tendono a sposarsi più tardi, lavorano entrambi e scelgono arredi di facile manutenzione. Lo studio, che si avvale di cinque professionisti preparatissimi, accoglie ogni richiesta e soddisfa con lo stesso impegno ogni esigenza e budget.  Ci si adatta ai tempi, ma in una cosa i Negretti non sono cambiati mai: non accettano compromessi al ribasso sulla qualità.  E l’affezionata clientela lo sa: per questo non cambiano indirizzo da quarant’anni!

                                                                                                                 di Mara Pasetti

Un evento a cura di