UN SOGNO DIVENUTO REALTÁ

Da ragazza pensavo che avrei intrapreso la carriera universitaria a Bologna e che non sarei più tornata a vivere a Mantova, come hanno fatto molti miei amici. Il destino ha deciso diversamente, però non l’ho mai rimpianto. Amo la mia città e sono convinta che il suo ‘provincialismo’ presenti molti lati positivi. Inoltre valorizzarla, farla crescere, tramandarla è una sfida che trovo stimolante e doverosa.

Nel 2014 quando è nata MeglioMantova ci siamo trovati in parecchi a condividere questi ideali: aziende operative sul territorio, spesso anche da più generazioni,  impegnate a creare bellezza, cultura, buon cibo e accoglienza. Il termine ‘operatore nel settore turistico’ che ci accomuna, è tuttavia riduttivo poiché tutti abbiamo a cuore soprattutto i nostri concittadini.

Così MeglioMantova da sogno condiviso si è trasformata in realtà costituendosi come comitato rete di aziende – oggi siamo 26 – che operano insieme per creare eventi che, attraverso le molte competenze eccellenti messe in campo, valorizzino il nostro splendido patrimonio storico, artistico e culturale. Anche attraverso donazioni mirate.

Per farlo ci attiviamo in sinergia con altre realtà operanti sul territorio, utilizzando informatica e varie forme espressive. Soprattutto stiamo consolidando dall’interno il gruppo consapevoli che se l’unione è la nostra forza, l’amicizia tra noi fa la differenza rispetto ad altri esperimenti analoghi. Per questo sono momenti di vera crescita alcuni incontri conviviali che rafforzano l’identità attraverso la condivisione del cibo.

Ne è un esempio la recente cena all’Osteria delle Quattro Tette, ultima entrata nel comitato: occasione di passaggio del testimone per la segreteria (da Rachele Ravanini a Andrea Maestrini) e la presidenza ( da Federica Pradella a me). Nel segno del rinnovamento e della collaborazione, accogliendo energie nuove ad ogni cambio d’anno. Sempre concordi e uniti nel credere che la logica della concorrenza ha valore solo se intesa come stimolo per migliorarsi e dove i più grandi trasmettono saperi ai più giovani. Perché si può fare. E noi lo stiamo facendo.

di Mara Pasetti

gruppo-mm-cover

Un evento a cura di