GIORGIO MONTORIO – UNA DIABOLIKA CARRIERA, 1965/2015

IMG_6317Giorgio Montorio, disegnatore e inchiostratore che lavora nel mondo del fumetto ininterrottamente dal 1965 quest’anno festeggia 50 anni di carriera.

Dall’11 aprile la storia artistica e professionale del mantovano Montorio, sarà in mostra presso La Bottega di via Calvi a Mantova dove sarà possibile vedere innumerevoli disegni, fumetti e tavole originali di Diabolik fornite direttamente dall’archivio della Casa editrice Astorina.

IMG_6314Il percorso inizia dal primo disegno a fumetti realizzato all’età di 6 anni copiando i fumetti esistenti in commercio: Paperino, Tex Willer….sino ad arrivare ad inchiostrare i disegni del ladro più famoso del mondo dei fumetti: Diabolik!

Giorgio Montorio nasce a San Matteo delle Chiaviche, presso Viadana, nel 1940 e sin da piccolo di diverte a copiare e a reinterpretare i fumetti. Compone fumetti disegnando dalla copertina alle pagine interne con dialoghi, numerazioni e persino giochi tipo cruciverba. Dopo aver frequentato le scuole commerciali, segue un corso per imparare le basi del disegno per corrispondenza. IMG_6316Dopo tanto esercizio e lavoro, nel 1965 vi è la prima pubblicazione a fumetti disegnata dal giovane Montorio: “Albo romanzo Vamp n°23”. Dal 1966 al 1972, per la Casa editrice Sansoni crea graficamente “Teddy Bob”, che ben raffigura la gioventù ribelle di quegli anni. Sempre per Sansoni collabora alla mitica rivista “Horror” e altre testate. Nel 1975 per la Nerbini di Firenze riprende “Pisellino” personaggio ideato in origine da Biriko. Poi crea la serie da lui tanto amata delle “Amazzoni”. Grazie alla sua estrema versatilità tecnica collabora con “Il Monello”, “Albo Tv”, “L’intrepido”, “Supergulp”,…. Cartoncino 230x330_Page_1Nel 1976 arriva alla casa editrice Astorina delle sorelle Giussani per disegnare, inchiostrare “Diabolik”. Rimane sino al 1981. In seguito lavora su “Profondo rosso”per l’Ed. Scorpio, su “Jolly” per R. Barbieri Editore, per la casa editrice Bonelli realizza alcuni albi di “Mister No” e collabora alla redazione di altri personaggi quali: “Zagor” e “Comandante Mark”….

Nel 1997 viene richiamato presso la Casa editrice Astorina e riprende a lavorare su “Diabolik” dove lavora tutt’ora!

 Oltre a vedere la mostra, per l’occasione sarà possibile acquistare litografie in edizione limitata di Diabolik ed Eva Kant su disegno di Montorio. Il ricavato dalla vendita delle stampe sarà devoluto in beneficienza a favore dei restauri di Palazzo d’Arco, a Mantova.

 Un particolare ringraziamento va alla Casa editrice Astorina ed al Direttore M. Gomboli per la disponibilità e la gentile concessione.

Manifesto 660x1000La mostra si terrà dall’11 aprile al 3 maggio 2015 presso “La Bottega di Cavicchioni e Natali”, via P. F. Calvi 53 a Mantova

Inaugurazione 11 aprile alle ore 19.00

Un evento a cura di

La Bottega Cornici

In un palazzo rinascimentale di via P. F. Calvi al n°53 in Mantova, ha sede “La Bottega”: negozio di cornici dal 1978.