Centenario Zanini Arte (1914 – 2014)

La Galleria ZANINI ARTE apre le sue porte, tra il 30 novembre 2014 e il 25 gennaio 2015, per narrarsi e narrare la storia dell’arte attraverso una passione di famiglia. Tre location espositive curate e allestite con più di 100 capolavori dal 1500 ai giorni nostri, per un’immersione nel mondio dell’Arte a trecentosessanta gradi.

“Cento anni tra Arte e Passione”

Domenica 30 NOVEMBRE alle ore 18.00

Inaugurazione a cura del Prof. Franco Negri

La mostra è patrocinata dal Comune di San Benedetto Po (MN)

Durata della Mostra: 30 Novembre 2014 – 25 Gennaio 2015

Scarica invito >

La scelta di tutti i pezzi unici presenti in mostra è il frutto di anni di ricerca, collaborazioni e collezionismo che vengono svelati all’interno della propria galleria raccontando le radici da cui tutto è partito cento anni fa.

Il titolo di questa esposizione rimanda al 1914, anno in cui il capostipite della famiglia Antonio Zanini ha aperto il primo laboratorio di restauro a Portiolo di San Benedetto Po in provincia di Mantova. Una vera e propria bottega de l’arte dove ideava, realizzava e commercializzava mobili dell’epoca, in pieno stile liberty e decò. Antonio aveva una passione per l’arte talmente forte da spingerlo a percorre quotidianamente trenta chilometri in bicicletta per frequentare i corsi di disegno del professor Pescasio a Mantova.

La mostra inizia il suo percorso espositivo proprio da qua, svelando i primissimi disegni creativi di Antonio datati 1914-1915 e gli strumenti da lui stesso appositamente realizzati per il suo laboratorio.

Dopo vent’anni di attività, Antonio decide di allargare il laboratorio artigianale e trasferirlo nel centro del paese, a San Benedetto Po. Pochi anni dopo, lo Zio Maresciallo, Carlo, ormai in pensione dal servizio, anch’egli grande appassionato di arte e proprietario di un negozio di antiquariato a Busto Arsizio, vicino a Milano, decide di raggiungere i famigliari nelle terre mantovane e porta con sé le opere della sua bottega. Ecco dunque che inizia a crearsi una piccola collezione di opere di famiglia che affianca il laboratorio di restauro.

Antonio insegna il mestiere di ebanista ai figli Ermete ed Arturo che appassionati ne proseguono la strada. Arturo decide di fare della passione di famiglia un vero lavoro e di trasformare così la collezione privata in una vera e propria attività commerciale che parte dal fondo di famiglia e si amplia con una ricerca quotidiana in giro per l’Italia.

La seconda generazione di famiglia prosegue l’attività coinvolgendo a sua volta anche i figli, Alfredo e Davide, che si specializzano nel settore e ne ampliano il respiro. La ricerca dei pezzi da collezionare ed esporre si espande a livello internazionale e la galleria inizia a prendere sempre più forma. Da wunderkammer a casa museo. Una galleria che non è l’asettico corridoio a carrellata di opere ma le sale sono interamente arredate per ricreare un ambiente accogliente d’alto livello. La cura nel minimo dettaglio, il gusto per i particolari che impreziosiscono l’insieme. Parallelamente all’attività di mercanti d’arte prosegue il anche il laboratorio di restauro con lavori di commissione istituzionale.

Nel 2012 inizia ufficialmente a collaborare anche la quarta generazione della famiglia Zanini, Sandie, e alla galleria antiquaria e moderna si affianca la new entry, lo spazio contemporaneo. Un progetto di ricerca di nuove forme e giovani artisti internazionali che siano sempre all’altezza del consolidato livello che la galleria Zanini ha raggiunto in tanti anni di passione. Gli spazi si trasformano e iniziano ad ospitare numerosi progetti culturali come rassegne letterarie, serate musicali, incontri con gli artisti, per offrire una proposta culturale eterogenea e democratica.

Galleria antiquaria Zanini e Zanini Contemporary gallery si fondono così in ZANINI ARTE un unico centro di promozione e cultura dal XIV secolo al 3 millennio.

L’intento dell’esposizione di quest’anno è celebrare le origini di una passione che nasce da lontano e mostrare come l’arte, nelle sue più svariate forme: mobilio,pittura, scultura … sia da sempre il simbolo privilegiato della bellezza. Un excursus di dipinti ed arredi nobiliari, dall’Alta Epoca sino al XXI secolo. Un dialogo tra arti ed epoche.

Alcuni dei Maestri del passato esposti sono Luca Giordano, Frans Porbus II, Pierre Narcise Guerin, Charles Daubigny, De Pisis, Ugo Celada, Semeghini.. Per arrivare ad artisti contemporanei di fama internazionale come Tobia Ravà, Alfonso Borghi, Giuseppe Menozzi, Marica Fasoli, Pietro Dente e moltissimi altri che, con le loro opere, si fanno portavoce della storia dell’arte.

Il percorso espositivo, diviso per epoche prosegue inoltre con una mostra collaterale dedicata al l’importante scultore mantovano Enzo Nenci. Un legame con il territorio e i suoi artisti.


L’inaugurazione a cura del prof. Franco Negri e della famiglia Zanini si terrà domenica 30 novembre 2014 alle ore 18.00 presso la sede dell’esposizione.
Ingresso libero

Un evento a cura di

Zanini Arte

Galleria d’arte antica, moderna e contemporanea che affonda le proprie radici nella passione per il collezionismo e nella ricerca di opere autentiche di alto valore.