IL “FILO D’ARIANNA” CHE PASSA TRA I LIBRI

scriptorium_evento_cover

Si è svolto nelle giornate del 23 e 24 Marzo un evento di grande successo dedicato ai bibliofili nella splendida cornice del Labirinto della Masone di Fontanellato di Parma. La mostra, dal titolo evocativo “Il Filo d’Arianna”, è stata ideata dall’editore e bibliofilo Franco Maria Ricci (ricordate la celebre rivista d’arte FMR?) cui appartiene la più importante collezione di libri pubblicati a Parma nel Settecento dallo stampatore Giambattista Bodoni. L’invito è stato rivolto ad alcune librerie antiquarie d’Italia selezionate tra cui la Libreria Scriptorium di Mantova che ha presentato, oltre ad edizioni del Cinquecento, libri illustrati, e libri di storia locale parmigiana, una rara edizione del 1544 dedicata ai caratteri tipografici e composta da Giambattista Palatino, cui sarà dedicato e intitolato il celebre font.

Nei due giorni della mostra è stato possibile visitare la pregevole collezione d’arte di Franco Maria Ricci, alcuni dei più prezioni volumi Bodoni, e la raccolta di libri d’artista della collezione Mingardi. L’evento si è articolato con conferenze, visite guidate, la presentazione del nuovo numero della rivista dell’ALAI (Associazione Librerie Antiquarie d’Italia), e una fantastica “cena dei bibliofili” con menù a tema in cui ogni portata era ispirata ad opere letterarie.

Un evento a cura di

Scriptorium

La Libreria Antiquaria Scriptorium con sede in Mantova dal 1995 si occupa di libri antichi, stampe antiche e di pregio, dal Cinquecento ai giorni nostri.